Presentazione “Il buio e la luce” di M. Nicastro, Aljon Editrice

23/08/2016 Francavilla M.ma (CS)

Presentazione : il buio e la luce , di M.Nicastro, Aljon Editrice 2016.

Leggi tutto

“Il mondo dopo il circo”, una storia di ordinaria infelicità dello scrittore Gregorio Marrazzo

Il mondo dopo il circo 500Emanuele Bellato da “Il popolo veneto
Il mondo dopo il circo”, una storia di ordinaria infelicità dello scrittore Gregorio Marrazzo

Il mondo dopo il circo (Aljon Editrice) si intitola il romanzo di Gregorio Marrazzo e già dopo poche pagine il lettore entrerà in un universo di ordinaria infelicità. Il romanzo nel suo insieme è fatto, apparentemente, di piccole, irrilevanti azioni: l’arrivo di un circo nelle vicinanze del paese, il telo per la raccolta delle olive, l’urlo di una madre al piano di sotto che avvisava che era pronto da mangiare, il volo dei colibrì e del loro irrefrenabile battito d’ali, il camioncino strano del gelataio con la sua musica da carillon …
Dunque, Annuzza, Salvatore e tanti altri personaggi che emergono dalle pagine di questo romanzo si muov...

Leggi tutto

Recensione “Il mondo dopo il circo” su APPRODO NEWS

Il mondo dopo il circo 500Da APPRODO NEWS:

Al di là di ogni considerazioni di contenuti, o, di messaggi, importerà forse sottolineare, almeno per rendere chiara l’occasione immediata di questo romanzo, che si tratta di un’opera prima e questo, in un certo senso, sottrae il giudizio a una funzione definitiva, perché il percorso narrativo di Gregorio Marrazzo è appena all’inizio del viaggio. Questo presuppone, chiaramente, una certa attesa per una verifica lungo un percorso più definito, in una evoluzione che certamente rafforzerà la sua capacità di saper raccontare storie anche per quei tipi di lettori più esigenti.
Ma chi è Gregorio Marrazzo? È un autore calabrese che vive e lavora a Como e che, quindi, è costretto a fare i conti con la gestione di ricordi personali e di ambienti tipicamente meridiona...

Leggi tutto

“Il mondo dopo il circo” di Gregorio Marrazzo Una prova convincente di uno scrittore calabrese al suo debutto narrativo

Il mondo dopo il circo 500Recensione di Franco Polito da  “Preserre e dintorni”
“Il mondo dopo il circo” di Gregorio Marrazzo
Una prova convincente di uno scrittore calabrese al suo debutto narrativo

“All’incrocio per la loro destinazione, dovettero dare la precedenza ai camion del circo. Accostarono, e Salvatore fu preso da un entusiasmo insospettabile. Man mano che passavano, infatti, a finestrino abbassato, si sporgeva senza ritegno e salutava con entrambe le mani, sbracciandosi e gridando di euforia come un ragazzino.
Quando ritornò il silenzio, era rimasto solo il fumo del diesel sotto sforzo, e un sentore che non avrebbe abbandonato il paese, un misto di aroma esotico e di macello molto penetrante, certamente combinazioni odorose prima di allora sconosciute. Salvatore affrettò le manovre...

Leggi tutto

L’affabulazione e il recupero della memoria nel romanzo di Gregorio Marrazzo di Bonifacio Vincenzi

Il mondo dopo il circo 500Poche settimane fa è uscito il romanzo di Gregorio Marrazzo, Il mondo dopo il circo edito da Aljon Editrice, nella prestigiosa collana “Il mirto e il lentisco”. Marrazzo intrecciando  affabulazione e recupero della memoria, ha voluto rielaborare un suo vissuto cercando, attraverso i personaggi di questo romanzo, una nuova consistenza psicologica dando così a se stesso la possibilità  di immergersi nella magia di un passato mai dimenticato.
La misura nell’evocazione degli ambienti, la forza nella caratterizzazione di personaggi come Salvatore e Annuzza fanno di questo libro un’occasione importante per cogliere alcuni aspetti di una realtà meridionale mai tenera con i sogni e le speranze …
“Le due donne erano sedute tra l’erbetta e i fiorellini e si rassettavano reciprocament...

Leggi tutto

I soffi segreti della vita profonda nella poesia di Marco Nicastro

Nicastro Marco 500Recensione a cura di Chiara Carla da FROSINONE MAGAZINE
I soffi segreti della vita profonda nella poesia di Marco Nicastro

Lorenzo Renzi, nella prefazione a questa raccolta di poesie di Marco Nicastro, Il buio e la luce (Aljon Editrice, 2016), parla giustamente di un autore che “non vola basso, come fa spesso oggi chi scrive versi, cercando di acchiappare la poesia con picchiate verso terra come fanno le rondini con le zanzare”, quasi a sottolineare l’attenzione del poeta verso il rigore espressivo che lo porta a volare alto:
“Non posso scrivere che di sfumature;/ non di ignoti universi ma di suoni/ che si scontrano e si baciano,/ parole che prima non erano./ Cosa potrò mai chiarirti/ sulla certezza del sapere?/ Al cospetto dell’esistenza/ posso soltanto chiedermi, chiedere...

Leggi tutto

La forza e il rigore comunicativo della poesia di Marco Nicastro

Nicastro Marco 500La forza e il rigore comunicativo della poesia di Marco Nicastro
dalla GAZZETTA DI NAPOLI
In questo suo costante itinerario poetico Marco Nicastro ha sempre scavato dentro di sé  per cercare di scoprire il senso della vita. Nel suo linguaggio fatto di  immagini, di colori, di moduli e forme espressive intesi strutturalmente come teoremi, segmenti, ricordi, ha chiesto costantemente alla parola forza e rigore comunicativo.
Edificato su questa sua coerenza ci sembra anche questa sua ultima silloge Il buio e la luce, edita da Aljon Editrice e inserita nella collana di poesia  “L’Agave”, diretta da Bonifacio Vincenzi.
La raccolta è divisa in due sezioni: Oscurità e Luce.
Lorenzo Renzi, che ha scritto la prefazione al libro, ritiene la parte dedicata all’Oscurità migliore di quella d...

Leggi tutto

Recensione di Emanuele Bellato da IL POPOLO VENETO

Nicastro Marco 500Recensione di Emanuele Bellato da IL POPOLO VENETO

Il buio e la luce”, la nuova raccolta del poeta padovano Marco Nicastro

Questa raccolta di versi di Marco Nicastro segue nel contenuto una parabola ascendente, dichiarata nel titolo (Il buio e la luce) e resa evidente dalla divisione delle poesie in due sezioni: Oscurità e luce.
La prima parte è di carattere più nettamente introspettivo, con spunti religiosi e metafisici. È una poesia del dover essere. La seconda parte, più lunga della prima, è meno tormentata, più eterogenea, a volte anche fisica, e comprende qualche verso d’amore più convenzionale...

Leggi tutto

“Il buio e la luce” , il nuovo libro di Marco Nicastro di Bonifacio Vincenzi

Nicastro Marco 500“Si ha più ansia di vivere o di morire?”… “Cosa potrò mai chiarirti sulla certezza del sapere?” … “Sentire nell’inerzia o vivere agendo?”…” e questa gioia dimmi, da dove proviene?”…
Queste sono solo alcune delle domande che Marco Nicastro si pone nella sua ultima raccolta di poesia  Il buio e la luce (Aljon Editrice, 2016).
La nobiltà della domanda, dunque, una luce che taglia l’oscurità e poi scompare. Una luce, però,  accolta dalla parola poetica, ancora più viva perché avvolta dal suo eterno mistero.
“Ci si interroga nella notte; – scrive Jabès – ma la domanda, mossa da un comprensibile bisogno di vedere per noi, di vederci in lei – è sempre voltata verso la luce.
La luce della domanda è sempre domanda alla luce.
Una candela accesa basta a...

Leggi tutto