“Il mondo dopo il circo” di Gregorio Marrazzo

Collana Il mirto e il lentisco
pp. 194, Euro 16,00
ISBN 978-88-96313-30-5

Il mondo dopo il circo di Gregorio Marrazzo

All’incrocio per la loro destinazione, dovettero dare la precedenza ai camion del circo. Accostarono, e Salvatore fu preso da un entusiasmo insospettabile. Man mano che passavano, infatti, a finestrino abbassato, si sporgeva senza ritegno e salutava con entrambe le mani, sbracciandosi e gridando di euforia come un ragazzino.
Quando ritornò il silenzio, era rimasto solo il fumo del diesel sotto sforzo, e un sentore che non avrebbe abbandonato il paese, un misto di aroma esotico e di macello molto penetrante, certamente combinazioni odorose prima di allora sconosciute. Salvatore affrettò le manovre. Le due donne con lui non ebbero il pudore di dire una parola. Si avviarono e di tanto in tanto incontravano altre processionarie mastodontiche, che sembravano riuscire a seguire a stento la scia. Carrozzoni e carrozzine colorate e piene di disegni e insegne a volte magniloquenti, come quella che prometteva la vittoria, arrancavano verso la meta.
Il circo si sarebbe fermato nelle vicinanze del paese per una settimana, e dopo la sua partenza niente sarebbe più stato uguale a prima.